Migliore tv curvo Recensioni & Prezi! (2022)

Questa guida all’acquisto della tv curvo che ti aiuterà a scegliere la migliore tv. Sia che tu stia cercando un semplice consiglio per l’acquisto o che tu abbia bisogno di sapere quali funzioni sono più importanti, questa guida ti guida attraverso tutto ciò che devi sapere quando acquisti una nuova tv curvo. Non importa se ti stai prendendo il tuo tempo o se stai scommettendo in grande. Dalle differenze tra la risoluzione 8K e 4K, le basi delle  funzionalità Smart TV, perché vuoi e HDR e le differenze tra LED e OLED , abbiamo le risposte a tutte le domande comuni sulle smart TV.

OffertaMigliore Nr. 1
Philips Monitor Curvo 49", 499P9H, Gaming Superwide 32:9, risoluzione 5120*1440, Adaptive Sync, HDR 400, Multiview con KVM Switch integrato, Docking station USB-C, Microfono, Low Blue, Vesa, Nero
  • Monitor Curvo VA superwide con risoluzione 5120*1440: esattamente come avere due monitor da 27" con risoluzione 2K affiancati
  • Tecnologia Adaptive-Sync e HDR 400 per un gaming fluido e una qualità dell'immagine idonea alle applicazione di video/foto editing
  • Docking station USB-C integrata: con un solo cavo USB-C trasferisci il segnale video, audio, dati e Internet; inoltre il PC viene ricaricato senza necessità di collegarlo alla presa della corrente
  • Multiview con KVM switch integrato: Connetti il monitor a due PC contemporaneamente utilizzando un unico set mouse/tastiera grazie al KVM switch integrato
  • Webcam e microfono pop-up compatibile con Windows Hello per gestire l'autenticazione tramite riconoscimento facciale
OffertaMigliore Nr. 2
Samsung Monitor Gaming CHG9 (C49HG90), Curvo (1800R), 49", 3840x1080 (Dual FHD), 32:9, HDR 600, VA, 144 Hz, 1 ms, FreeSync 2, 2 HDMI, 2 USB 3.0, Display Port, Ingresso Audio, HAS, PBP, Nero
  • Samsung Monitor Gaming CHG9, 49", Curvo (1800R)
  • 1920x1080 (Full HD), Pannello VA, 32:9, HDR 600, QLED
  • Refresh Rate 144 Hz, Response Time 1 ms, FreeSync 2
  • 2 HDMI, 2 USB 3.0, 1 Display Port, 1 Mini- Display Port, Audio In, Ingresso Audio
  • HAS
OffertaMigliore Nr. 3
Samsung Monitor CJ79 (C34J791), Curvo (1500R), 34', 3440x1440 (Ultra WQHD), 21:9, VA, 100 Hz, 4 ms, HDMI, USB, Display Port, Thunderbolt 3, Casse Integrate, HAS, PIP e PBP, Bianco
21 Recensioni
Samsung Monitor CJ79 (C34J791), Curvo (1500R), 34", 3440x1440 (Ultra WQHD), 21:9, VA, 100 Hz, 4 ms, HDMI, USB, Display Port, Thunderbolt 3, Casse Integrate, HAS, PIP e PBP, Bianco
  • Samsung Monitor CJ79, 34", Curvo (1500R)
  • 3440x1440 (Ultra WQHD), Pannello VA, 21:9
  • Refresh Rate 100 Hz, Response Time 4 ms, FreeSync
  • 1 HDMI, 2 USB 3, 1 Display Port, 2 Thunderbolt 3, Ingresso Audio, Casse Integrate
  • HAS
OffertaMigliore Nr. 4
Samsung Monitor Gaming Odyssey G9 (C49G93), Curvo (1000R), 49', 5120x1440 (Dual QHD), 32:9, HDR10+, HDR1000, VA, 240 Hz, 1 ms, Freesync Pro, G-Sync, HDMI, USB 3.0, Display port, Ingresso Audio, HAS
297 Recensioni
Samsung Monitor Gaming Odyssey G9 (C49G93), Curvo (1000R), 49", 5120x1440 (Dual QHD), 32:9, HDR10+, HDR1000, VA, 240 Hz, 1 ms, Freesync Pro, G-Sync, HDMI, USB 3.0, Display port, Ingresso Audio, HAS
  • Samsung Monitor Gaming Odyssey G9, 49", Curvo (1000R)
  • 5120x1440 (Dual QHD), Pannello VA, 32:9, HDR1000, HDR10+, QLED
  • Refresh Rate 240 Hz, Response Time 1 ms, FreeSync Premium Pro, G-Sync
  • 1 HDMI, 2 USB 3.0, 2 Display Port, Ingresso Audio
  • HAS
OffertaMigliore Nr. 5
Samsung Monitor CF39 (C27F396), Curvo (1800R), 27", 1920 x 1080 (Full HD), VA, 60 Hz, 4 ms, FreeSync, HDMI, D-Sub, Ingresso Audio, Eye Saver Mode, Nero
  • Samsung Monitor CF39, 27", Curvo (1800R)
  • 1920x1080 (Full HD), Pannello VA, 16:9
  • Refresh Rate 60 Hz, Response Time 4 ms, FreeSync
  • 1 HDMI, 1 D-Sub, Ingresso Audio
  • Flicker Free, Eye Saver Mode, Eco Saving Plus, Game Mode, Image Size
Migliore Nr. 6
Msi Optix Mag321Curv Monitor Gaming 32' Curvo, Pannelo Va, Display 16:9 4K Uhd 3840 X 2160, Nero
281 Recensioni
Msi Optix Mag321Curv Monitor Gaming 32" Curvo, Pannelo Va, Display 16:9 4K Uhd 3840 X 2160, Nero
  • I monitor gaming MSI hanno un pannello curvo con raggio di 1500R, adatto ad un'ampia gamma di applicazioni, dall'informatica generale al gaming; i pannelli curvi aiutano anche ad avere una maggiore immersività nel gameplay, facendoti sentire più connesso all'esperienza videoludica
  • MAG321CURV supporta la risoluzione 4K, catturando ogni dettagli nel gaming e trasformandolo in uno spettacolo visivo
  • Costruito con la ottima compatibilità con le console. Grazie al suo input lag e alla risoluzione 4K, i giocatori avranno un'esperienza gaming migliore rispetto alla TV tradizionale
  • Monitor HDR in grado di riprodurre immagini nitide e dettagliate grazie alla gamma di colori ampia
  • Con l'app gaming OSD è semplice configurare il monitor gaming; non è necessario utilizzare i pulsanti sul monitor e passare attraverso tutti i menù, basta usare la tastiera e il mouse per configuare il monitor l'app offre anche le opzioni di scelta rapida in modo da poter cambiare le impostazioni tra diversi giochi in modo semplice
OffertaMigliore Nr. 7
Samsung Monitor Gaming Odyssey G5 (C34G55), Curvo (1000R), 34", 3440x1440 (Ultra WQHD), 21:9, HDR10, VA, 165 Hz, 1 ms, FreeSync Premium, HDMI, Display Port, Ingresso Audio, PBP, Flicker free
  • Samsung Monitor Gaming Odyssey G5, 34", Curvo (1000R)
  • 3440x1440 (Ultra WQHD), Pannello VA, 21:9, HDR10
  • Refresh Rate 165 Hz, Response Time 1 ms, FreeSync Premium
  • 1 HDMI, 1 Display Port, Ingresso Audio
  • Flicker Free, Eye Saver Mode
Migliore Nr. 8
Acer Nitro XZ320QXbmiiphx Monitor Gaming Curvo 31.5", Display VA Full HD, 240 Hz, 1 ms, 16:9, AdaptiveSync, HDMI 2.0, DP 1.2, Speaker Integrati, ZeroFrame, Regolazione in Altezza, Cavo HDMI Incluso
  • ✅ DISPLAY CURVO FULL HD: Immergiti nel gioco grazie al raggio di curvatura di 1500R, la risoluzione Full HD e il design ZeroFrame con cornici sottili che aumenta l'area di visualizzazione sullo schermo
  • ✅ VELOCITÀ SENZA COMPROMESSI: Scopri un gameplay veloce e privo di rallentamenti con il monitor gaming 240 Hz e display LED FHD. La risposta di 1 ms (VRB) garantisce immagini chiare e a fuoco, senza ghosting o bande di colore
  • ✅ ASSENZA DI SCREEN TEARING: la tecnologia Adaptive-Sync, compatibile con NVIDIAG-SYNC e AMD FreeSync, elimina lo screen tearing per offrirti un'esperienza estremamente fluida sia nel gioco che durante la riproduzione video
  • ✅ PROTEGGI LA VISTA: Proteggi gli occhi dall'affaticamento grazie ad Acer BlueLightShield e Flickerless; affronta lunghe sessioni di gioco sul tuo computer da gaming senza il fastidio dei riflessi del monitor con le tecnologie Acer ComfyView e Low Dimming
  • ✅ POSIZIONAMENTO IMPECCABILE: ovunque posizioni il display, il supporto regolabile ti permette di trovare facilmente la posizione ideale; il monitor è regolabile in altezza e può essere inclinato e ruotato per ottenere la giusta configurazione ergonomica
OffertaMigliore Nr. 9
MSI Optix AG321CQR Monitor Gaming Curvo 31.5", Display 16:9 (WQHD) 2560 x 1440 , 165Hz, 1ms, Pannello VA, Adaptive Sync, HDR Ready, MSI Gaming OSD, RGB Mystic Light, Nero
  • IMMERSIONE PROFONDA, GIOCO SENZA BORDI - Optix AG321CQR offre un'eccezionale immersione nei giochi grazie ad un raggio di curvatura di 1500R e al design frameless che riduce le linee della cornice tra più schermi
  • DISPLAY WQHD DA 31,5", HDR READY - Il pannello VA 2560 x 1440 (formato 16:9) supporta fino a 1,07 miliardi di colori (luminosità 250 nits / rapporto di contrasto 3000:1); tecnologie anti-flicker, anti-riflesso e low blue light
  • 165 HZ REFRESH RATE, 1MS TEMPO DI RISPOSTA - Alta frequenza di aggiornamento grazie a AMD FreeSync Premium. Puntamento e tracking del movimento precisissimi (giochi di genere fps), tempo di risposta di 1ms elimina tearing e frame rate frammentato
  • CONNETTIVITÀ PREMIUM - Le opzioni di interfaccia video includono un Display Port 1.2 (2560x1440/165Hz) e due porte HDMI 2.0 (2560x1440/144Hz); altre porte includono USB 3.0 Type-B, uscita cuffie e navigatore joystick a 5 vie
  • MYSTIC LIGHT READY, STAND REGOLABILE - Illuminazione del pannello posteriore con Mystic Light per un'illuminazione LED RGB personalizzabile; stand regolabile in 4 direzioni (inclinazione, rotazione, altezza, perno); montaggio VESA 75x75mm compatibile
Migliore Nr. 10
Samsung Monitor C34H890 Monitor Professionale Curvo 34’’ 21:9, UWQHD, 3440 x 1440, Quantum Dot, 100 Hz, 4 ms, 1 USB-C, 1 DP, 1 HDMI, Regolabile in Altezza, Argento Scuro, VESA
  • Alto comfort visivo grazie allo schermo con curvatura di 1800R
  • USB di tipo C: alimenta, tramette il segnale audio e video con un unico cavo
  • Colori realistici grazie alla tecnologia Quantum Dot e sRGB 125%
  • Grazie all'ampio schermo 21:9 il multitasking è semplice
  • Risoluzione WQHD Ultra (3440 x 1440)

Suggerimenti rapidi per l’acquisto di tv curvo

Se sei di fretta, ecco le cose più importanti da considerare prima di acquistare un televisore. Spieghiamo ciascuno di questi punti in modo più dettagliato nella nostra guida all’acquisto tv curvo di seguito:

  • Non acquistare una tv curvo con una risoluzione inferiore a  4K . Evita i set Full HD o 1080p .
  • Puoi saltare le tv curvo 8K (per ora). I televisori 8K sono molto costosi e i film e i programmi 8K non sono ancora disponibili.
  • Aspettati di pagare circa $ 500 per una tv curvo 4K da 55 pollici economica. E almeno 900€ per un modello da 65 pollici. I modelli con immagini, altoparlanti e funzionalità migliori costeranno di più.
  • Cerca una frequenza di aggiornamento di 60 Hz o 120 Hz:  quando si tratta di frequenze di aggiornamento, 60 Hz è buono, ma 120 Hz è migliore. Una frequenza di aggiornamento più elevata offre movimenti più fluidi per qualsiasi cosa, da film e programmi a sport e giochi dal vivo.
  • Cerca un set che supporti l’HDR  : questo offre colori più realistici e un contrasto migliore.
  • I televisori OLED hanno un aspetto molto migliore della maggior parte dei televisori LCD,  ma i televisori QLED di Samsung, Vizio e TCL sono una via di mezzo conveniente.
  • Cerca almeno quattro porte HDMI. E se puoi, opta per il nuovo formato HDMI 2.1.
  • Hai intenzione di acquistare una soundbar. Gli altoparlanti della tv curvo oggi sono peggio perché gli schermi sono più sottili.
  • Evita le garanzie estese. La società della tua carta di credito potrebbe già fornire una protezione dell’acquisto.

Dimensioni dello schermo: trovare il punto debole

Che tu stia cercando una tv curvo entry-level o ad alte prestazioni, il fattore più importante nella tua decisione sarà probabilmente la dimensione dello schermo. Considera quante persone nella tua famiglia in genere guardano contemporaneamente e dove metterai il tuo nuovo computer. Quindi scegli la dimensione dello schermo più grande che si adatta comodamente a quello spazio e al tuo budget. Il punto debole di oggi, considerando il prezzo, le prestazioni e il tipico soggiorno, è compreso tra 55 e 65 pollici.

Le dimensioni dello schermo dipendono anche da quanto ti siedi vicino alla tv curvo. Fondamentalmente, se riesci a vedere i singoli pixel sullo schermo, sei troppo vicino. Una buona regola pratica è che dovresti sederti a una distanza dalla tv curvo che è tre volte l’altezza dello schermo per l’HD e solo 1,5 volte l’altezza dello schermo per 4K Ultra HD. In altre parole, puoi sederti due volte più vicino a una tv curvo 4K UHD.

Ecco una guida più dettagliata per calcolare la dimensione corretta dello schermo tv curvo  in base alle dimensioni della tua stanza e alla risoluzione della tv curvo.

Nessuna guida all’acquisto della tv curvo, per quanto dettagliata, può sostituire la tua esperienza e il tuo giudizio. Se ne hai la possibilità, vai in un negozio (e magari porta la tua famiglia) e guarda la tv curvo. Sebbene i contenuti 4K siano meno comuni di 1080p, potresti volere una tecnologia a risoluzione più elevata se prevedi di sederti vicino a uno schermo molto grande.

Ma devi anche considerare dove andrà la tv curvo nella tua casa. Sebbene i consigli di cui sopra siano destinati a soggiorni e home theater, ti consigliamo di considerare quale dimensione è appropriata per altre parti della casa, come la camera da letto o la cucina, dove una tv curvo più piccola potrebbe essere necessaria. (E se vuoi qualcosa per la vita all’aria aperta, avrai anche bisogno di una tv curvo costruita per uscire.

Conclusione  : scegli una dimensione e una risoluzione dello schermo adatte alla distanza in cui sarai seduto dallo schermo. Inizieremo con 55 pollici, a meno che tu non sia in un piccolo appartamento o in un dormitorio.

Risoluzione dello schermo: 8K, 4K o HD

La risoluzione descrive il numero di pixel che compongono l’immagine su uno schermo, descritti in termini di righe orizzontali e colonne verticali.  Più pixel si traducono in immagini più nitide e dettagli più fini, quindi una risoluzione maggiore è (quasi sempre) migliore.

Nessuna guida all’acquisto della tv curvo sarebbe completa senza una discussione sulla risoluzione. Per molti anni, la risoluzione 1920 x 1080, chiamata anche Full HD, è stata lo standard e rimane la risoluzione più comune sui televisori di tutto il mondo. Tuttavia, i produttori di tv curvo stanno passando rapidamente ai set Ultra HD (chiamati anche 4K). Questi modelli 4K hanno quattro volte il numero di pixel degli attuali display HDTV. Parliamo di 2160 linee orizzontali o 3840 x 2160 pixel.

Il più grande vantaggio dei televisori 4K è che i piccoli oggetti sullo schermo hanno più dettagli, incluso un testo più nitido.  In generale, le immagini appaiono più ricche e realistiche rispetto a un HDTV, ma i vantaggi possono essere sottili. L’immagine più nitida ha anche l’ulteriore vantaggio di consentirti di visualizzare comodamente lo schermo da una distanza più breve, rendendo i televisori più grandi più comodi da guardare in una casa di dimensioni normali.

I video Ultra HD hanno un bell’aspetto e stanno diventando più facili da trovare.  Vari servizi di streaming come Netflix, Amazon Video e persino YouTube hanno iniziato a offrire contenuti 4K, rendendo le tv curvo e i dispositivi di streaming la soluzione migliore per trovare facilmente film e programmi 4K. Sebbene i dischi Blu-ray ultra HD stiano diventando più comuni, rimangono meno comuni rispetto allo standard 1080p. La tv curvo in diretta non ha ancora abbracciato completamente il 4K, ma DirectTV, Dish Network e Comcast Xfinity hanno iniziato a offrire film in 4K. Sebbene le apparecchiature Ultra HD possano potenziare i contenuti HD esistenti, i risultati possono essere misti e potrebbero non sembrare nitidi come la programmazione 4K originale.

Puoi iniziare a ricevere tv curvo 4K via etere. Il nuovo standard di trasmissione ATSC 3.0 (chiamato anche NextGen TV) è stato lanciato in diverse città degli Stati Uniti nel 2020 , offrendo il potenziale per un segnale migliore, immagini migliori e funzionalità più intelligenti con la connettività Internet. Questo nuovo standard è destinato ad espandersi nel 2021, ma i televisori con sintonizzatori ATSC 3.0 sono ancora pochi e rari.

Infine, ora sul mercato ci sono televisori 8K piuttosto convenienti, con altri che sicuramente arriveranno nel 2021. Questi display quadruplicano la risoluzione vista sui televisori 4K , offrendo un enorme passo avanti nella qualità dell’immagine, ma trovando contenuti da sfruttare al meglio. risoluzione più alta. è estremamente limitato. Mentre attualmente consigliamo di attenersi al 4K, sono arrivate le prime console di gioco pronte per l’8K, che portano la prima vera fonte di contenuti 8K. Ma probabilmente non è abbastanza per giustificare la spesa di una tv curvo 8K.

Conclusione  : la risoluzione Ultra HD, chiamata anche 4K, sta diventando sempre più lo standard ed è un’opzione migliore se vuoi rendere il tuo investimento a prova di futuro. Puoi già acquistare tv curvo 8K a risoluzione più elevata, ma ti suggeriamo di attendere.

HDR: prendilo se vuoi il maggior numero di colori

HDR  è una nuova funzionalità delle apparecchiature 4K Ultra HD e sta per High Dynamic Range, un riferimento alla sua capacità di fornire più colori, livelli di contrasto più elevati e luminosità più elevata . L’HDR è essenzialmente un aggiornamento dal formato 4K o Ultra HD (non si applica alle apparecchiature HD 1080p). Per questa nuova funzionalità, i produttori di tv curvo stanno dando ai televisori nuovi soprannomi per distinguerli dai televisori Ultra HD 4K standard.

Lo standard di base per i contenuti ad alta gamma dinamica è chiamato HDR10, come stabilito da UHD Alliance, un gruppo commerciale del settore.  Decine di aziende supportano questa specifica minima di base per il supporto HDR, quindi vedrai “HDR10” o “Ultra HD Premium” su un numero crescente di set quest’anno.

Dolby Vision  è una versione più impegnativa di HDR, creata e concessa in licenza dalle persone che ci hanno portato la riduzione del rumore Dolby e il suono surround . In teoria, una configurazione Dolby Vision deve soddisfare una serie più rigorosa di criteri per visualizzare i contenuti HDR e i nostri test sembrano confermarlo. Fino ad ora, Dolby Vision ha guidato il settore in termini di formati HDR proprietari.

Rimane un po’ di confusione sull’HDR. Tutte le apparecchiature abilitate all’HDR sul mercato attualmente supportano l’HDR10, ma Dolby Vision si trova solo su apparecchiature che soddisfano gli standard tecnici Dolby e pagano i canoni di licenza per lo standard. Tuttavia, Dolby Vision è diventato rapidamente lo standard del settore per i contenuti HDR e può essere trovato nei modelli premium della maggior parte dei marchi (tra cui LG, Sony, TCL e Vizio). 

Samsung ha introdotto il proprio formato HDR premium, chiamato HDR10+, per tutte le sue tv curvo. (Sì, il nome Samsung rende le cose molto confuse) . Sebbene il formato HDR10+ offra un’esperienza visiva eccezionale, è molto meno comune di Dolby Vision, con contenuti HDR10+ offerti su Amazon Prime Video e una manciata di Blu-ray UHD. Ancora più problematico, molti lettori Blu-ray UHD non supportano affatto HDR10+, quindi le tue opzioni sono ancora più limitate se desideri utilizzare il formato HDR proprietario di Samsung.

Sia Technicolor che IMAX hanno anche introdotto sul mercato i propri standard proprietari,chiamati rispettivamente Technicolor Advanced HDR e IMAX Enhanced. È ancora troppo presto per dire se qualcuno di questi nuovi formati avrà un grande impatto sul mercato.

Non c’è molta programmazione HDR disponibile, ma sta iniziando a sembrare un po’ meglio. Ci sono alcune dozzine di film nel nuovo formato Blu-ray Disc 4K, con un numero crescente di programmi HDR disponibili tramite servizi di streaming come Amazon Prime e Netflix. Alcuni nuovi lettori Blu-ray 4K promettono anche di essere aggiornabili per gestire i nuovi dischi HDR, ma controlla prima di acquistare. Infine, cavo e satellite hanno la loro forma di HDR, chiamata Hybrid-Log Gamma (HLG), quindi dovresti iniziare a vedere l’HDR emergere di volta in volta per i film e persino la TV in diretta.

Conclusione  : non scegliere un set solo per il supporto HDR perché lo standard non è stato ancora stabilito. Se vuoi il meglio, acquista un set HDR che supporti Dolby Vision, poiché quel formato sembra guadagnare slancio.

Frequenza di aggiornamento: più veloce è, meglio è

La frequenza di aggiornamento, espressa in hertz (Hz), descrive quante volte un’immagine viene aggiornata sullo schermo al secondo. La frequenza di aggiornamento standard è di 60 volte al secondo, o 60 Hz. Tuttavia, nelle scene con oggetti in rapido movimento, una frequenza di aggiornamento di 60 Hz può far sembrare le cose sfocate o traballanti, in particolare sui televisori ad alta definizione. Quindi, per creare un’immagine più robusta, i produttori hanno raddoppiato la frequenza di aggiornamento a 120 Hz (e in alcuni casi fino a 240 Hz).

Poiché non ci sono tanti fotogrammi al secondo nel contenuto video originale, i televisori gestiscono frequenze di aggiornamento più veloci in modi diversi. Un metodo consiste nell’inserire semplicemente immagini nere tra le immagini originali, ingannando gli occhi dello spettatore facendogli vedere un’immagine meno sfocata e più solida. Un’altra tecnica consiste nel generare e inserire nuove immagini, mostrando uno stato di movimento tra le due immagini adiacenti, per mostrare un movimento dall’aspetto più realistico. Tuttavia, a seconda di come viene eseguita l’elaborazione video, può far sembrare piatto un film o una commedia o come una vecchia telenovela poco illuminata.

Alcuni modelli più recenti dispongono del supporto High Frame Rate (HFR), il che significa che hanno una frequenza di aggiornamento più elevata e supporto aggiuntivo per contenuti con frame rate superiori a 60 Hz.  Con i contenuti HFR impostati per provenire sia dai film che dalle trasmissioni live, e HFR sarà particolarmente buono per gli sport dal vivo, quindi è sicuramente una caratteristica da tenere d’occhio.

I giocatori saranno particolarmente interessati a ottenere frequenze di aggiornamento più elevate, ma se stai utilizzando una console di gioco, 60Hz è il punto debole. La maggior parte delle console di gioco supera i 60 fotogrammi al secondo e anche i migliori televisori per giochi 4K offrono le migliori prestazioni ben al di sotto dei 120 Hz suggeriti per altri contenuti.

Un avvertimento: fai attenzione a termini come “frequenza di aggiornamento effettiva”, il che significa che la frequenza fotogrammi effettiva è la metà della frequenza dichiarata (ad esempio, una “frequenza di aggiornamento effettiva di 120 Hz” è in realtà una frequenza fotogrammi di 120 Hz). ). Tutto il resto viene eseguito con l’elaborazione video, non con un aggiornamento dello schermo.

In conclusione  : i giocatori otterranno molto da una tv curvo a 60 Hz, ma la maggior parte degli acquirenti di TV non dovrebbe acquistare una TV con una frequenza di aggiornamento inferiore a 120 Hz.

Tipi di TV e gergo spiegato: LCD, LED LCD, OLED

Oltre alle apparecchiature di proiezione, sul mercato ci sono fondamentalmente solo due tipi di televisori: LCD e OLED. A meno che tu non abbia molto reddito disponibile, probabilmente acquisterai una tv curvo LCD.

Gruppi LED e LCD

Oggi, la maggior parte dei televisori sono LED LCD. Questi set HD e Ultra HD utilizzano diodi a emissione di luce (LED) per illuminare lo schermo LCD e possono essere estremamente sottili. Molti di questi televisori possono illuminare dinamicamente parti specifiche dello schermo e attenuare altre parti per rappresentare meglio un mix di aree chiare e scure in una scena, una caratteristica nota come attenuazione attiva o attenuazione locale. I set LCD LED senza fronzoli possono essere acquistati a partire da € 200 per uno schermo da 32 pollici, mentre un modello da 90 pollici top di gamma può costare € 8.000.

La maggior parte delle apparecchiature LCD utilizza LED sul bordo dello schermo. Il meglio di questi modelli supporta l’attenuazione attiva, ma ci vuole un po’ di magia digitale per farlo semplicemente manipolando le luci lungo il bordo.

Gli array di LED full-array hanno diodi emettitori di luce direttamente dietro lo schermo, in una griglia di “zone” che possono essere illuminate o attenuate individualmente.  Tale disposizione rende la retroilluminazione più precisa e consente un’immagine più dettagliata rispetto al contrasto. La retroilluminazione full-array una volta era riservata ai modelli di fascia alta, ma con più set Ultra HD che appaiono a prezzi più bassi, questa caratteristica sta diventando più comune su set dal prezzo modesto.

Un’altra tecnologia LCD, chiamata punti quantici, sta diventando sempre più comune, guidata dai requisiti HDR per produrre una gamma più ampia di colori e maggiore luminosità. Uno schermo LCD che utilizza punti quantici ha fondamentalmente un altro strato, o “rotaia”, aggiunto di punti di nanocristalli di diverse dimensioni che si accendono quando la retroilluminazione a LED li colpisce. Il risultato è uno spettro di colori più ampio e una maggiore luminosità.

Tieni presente che alcuni marchi offrono etichette confuse. Il più grande trasgressore è il nome “QLED”, che appare in primo piano sui set premium di Samsung, e altri produttori stanno saltando sul carro dei QLED. Si tratta di televisori LCD quantum dot retroilluminati a LED, da non confondere con gli OLED. E mentre i display a punti quantici non riescono ancora a eguagliare i veri livelli di nero di OLED, il divario si sta restringendo mentre i produttori lavorano per migliorare la tecnologia. Per una via di mezzo conveniente tra schermi LCD di base e costosi schermi OLED, il miglioramento dei punti quantici è una strada intelligente da percorrere.

Vantaggi  : Ampia gamma di prezzi, dimensioni e caratteristiche; Alcuni modelli Ultra HD 4K convenienti; Display luminosi visibili anche in una stanza soleggiata; La qualità dell’immagine migliora costantemente con la retroilluminazione full-array e la tecnologia quantum dot.

Contro  : Esibisce inestetismi durante la visualizzazione di movimenti veloci, come negli sport; Perdi alcuni dettagli dell’ombra perché i pixel non possono diventare completamente neri (anche con la retroilluminazione a matrice intera); Le immagini sbiadiscono se viste di lato (fuori asse).

TV OLED

I televisori OLED sono migliori dei LED-LCD full-array con poche dozzine di zone di illuminazione. Invece di una retroilluminazione, gli OLED utilizzano uno strato di LED organici, controllati a livello di pixel, per ottenere un nero assoluto e livelli di contrasto sorprendenti. (Le immagini di fuochi d’artificio contro un cielo nero sono una delle dimostrazioni preferite della tecnologia OLED.)

Tuttavia, LG non è l’unica azienda a perseguire attivamente la tecnologia OLED su schermi di grandi dimensioni. Sony offre modelli OLED da diversi anni e prevediamo di vedere nuove offerte OLED da Vizio e Philips entro la fine dell’anno.

La migliore tecnologia di visualizzazione della categoria è presente esclusivamente sui set 4K (e oltre, con l’introduzione dell’OLED Z9 8K di LG), con dimensioni che vanno da 55 pollici a 75 pollici o più. Ma l’OLED è diventato anche molto più conveniente, con i modelli da 55 pollici che vendono a meno di 2.000 euro e i modelli da 65 pollici che vendono nella fascia da 2.000 a 3.000 euro. (Sony è nota per i suoi prezzi premium e sta vendendo il nuovo TV OLED Sony Bravia A8H nelle dimensioni da 55 pollici e 65 pollici rispettivamente per € 2.299 e € 3.099.)

Nessun prodotto trovato.

Potremmo persino vedere i primi display OLED a meno di 1.000 dollari entro la fine dell’anno mentre le startup competono e pannelli OLED più piccoli arrivano sul mercato.

Pro  : la migliore immagine tv curvo, nessuna esclusa; Colori davvero pop, neri più profondi e contrasto e dettagli delle ombre migliori rispetto ai televisori LCD; Preserva la qualità dell’immagine se vista di lato.

Contro  : prezzo premium; luminosità di picco inferiore rispetto ad alcuni set LCD, incertezza su come si comporteranno i display nel tempo, incluso se manterranno immagini “fantasma” (note anche come burn-in) in modo da non visualizzare un’immagine statica per troppo tempo.

Ma l’industria televisiva prepara sempre nuove tecnologie e nuovo gergo per accompagnarle. Sebbene tecnologie come  micro-LED e mini-LED  siano ancora nuove e relativamente rare, altre inizieranno a essere mostrate nei nuovi modelli entro la fine dell’anno, quindi tieni d’occhio la nostra copertura per le nuove funzionalità non appena arrivano.

Lascia un commento